Destinazione del 5 per mille al Comune di residenza a sostegno delle attività sociali

Mer, 17 Maggio 2017
Destinazione del 5 per mille al Comune di residenza a sostegno delle attività sociali
Ufficio di riferimento

Destinazione del 5 per mille al Comune di residenza, a sostegno delle attività sociali.

 

 

Comune di Nuvolento

Destina il 5 per mille dell'IRPEF al tuo Comune


Anche quest'anno i contribuenti potranno in sede di compilazione delle dichiarazioni
dei redditi (CU, modello UNICO o 730) destinare il 5 PER MILLE dell'IRPEF al proprio Comune di residenza, a sostegno delle attività sociali.

Tale scelta non determina maggiori imposte dovute. Si tratta di scegliere in modo autonomo a favore di chi indirizzare una parte delle proprie imposte.

La destinazione del 5 per mille non si sostituisce a quella già in vigore della destinazione dell'8 per mille dell'IRPEF allo Stato oppure a una istituzione religiosa; è semplicemente aggiuntiva e serve ad aiutare il Comune di residenza ad essere più vicino ai suoi cittadini e, quindi, alle loro esigenze, avendo a disposizione più risorse da destinare a favore di interventi e servizi rivolti ad anziani, disabili, minori e famiglie.

Come fare? Al momento della compilazione della dichiarazione dei redditi ciascun contribuente dovrà apporre la sua firma nell'apposito riquadro, sotto la scritta "SOSTEGNO DELLE AT-TIVITA’ SOCIALI SVOLTE DAL COMUNE DI RESIDENZA", posto sul modello di dichiarazione.

Anche i contribuenti esonerati dell’obbligo di presentazione della dichiarazione possono comunque effettuare la scelta per la destinazione del 5 PER MILLE dell’IRPEF utilizzando l’apposita scheda allegata allo schema di Certificazione Unica o al Modello UNICO Persone Fisiche 2017 e seguendo le relative istruzioni per le modalità di presentazione.

 

Etichette